domingo, 5 de mayo de 2013

Poesia: Federico Garcia Lorca in italiano - Madrigale - Una Campana - Consulto - Sera - Links




 MADRIGALE

Il mio bacio era un melograno
profondo e aperto:
la tua bocca una rosa
di carta.

           Lo sfondo un campo di neve.

Le mie mani erano ferri
per le incudini:
il tuo corpo il tramonto
d'uno scampanio.

           Lo sfondo un campo di neve.

Nel trapanato
cranio azzurro
come stalattiti
i miei ti amo.

            Lo sfondo un campo di neve.

Si arrugginirono
i miei sogni infantili,
e trafisse la luna
il mio dolor salomonico.

            Lo sfondo un campo di neve.

Adesso maestro serio,
alla scuola severa,
per i miei amori e sogni

(puledri ciechi).

E lo sfondo è un campo di neve.

Madrid, ottobre 1920


UNA CAMPANA

Una campana serena
crocifissa nel suo ritmo
disegna la mattina
con parrucca di nebbia
e fiumi di lacrime.
Il mio vecchio pioppo
confuso d'usignoli
sperava
di metter tra l'erba
i suoi rami
prima che l'indorasse
l'autunno.
Ma i sostegni
delle mie occhiate
lo reggevano.
Vecchio pioppo, all'erta!
Non senti il legno
del mio amore spaccato?
Stenditi sul prato
quando scricchiola la mia anima,
che un uragano di baci
e di parole
ha lasciato spossata,
lacerata.

Ottobre 1920
 

CONSULTO

Passiflora azzurra!
Incudine di farfalle.
Vivi bene nel limo
delle ore?

(O Poeta infantile,
rompi il tuo orologio!)

Chiara stella azzurra,
ombelico dell'aurora.
Vivi bene nella schiuma
dell'ombra?

(O poeta infantile,
rompi il tuo orologio!)

Cuore azzurro,
lampada della mia alcova.
Batti bene senza il mio sangue
filarmonico?

(O poeta infantile,
rompi il tuo orologio!)

Vi capisco e lascio
nel comodino
l'insetto del tempo.

Le sue gocciole metalliche
non si sentiranno
nella calma dell'alcova.
Dormirò tranquillo
come dormite voi,
passiflora e stelle,
alla fine la farfalla
volerà nella corrente
delle ore
mentre nasce sul mio tronco
la rosa.

Agosto 1920
 

SERA

Sera piovosa in grigio stanco.
Tutto è così.
Gli alberi secchi.
           La mia stanza, solitaria.
E i ritratti vecchi
e il libro intonso...

Trasuda la tristezza dai mobili
e dall'anima.
            Forse
la Natura ha per me
il cuore di cristallo.

E mi duole la carne del cuore
e la carne dell'anima.
            E parlando
le mie parole restano nell'aria
come sugheri sull'acqua.

Solo per i tuoi occhi
soffro questo male;
tristezze del passato
tristezze che verranno.

Sera piovosa in grigio stanco.
E va la vita.

Novembre 1919
 

Poesia: Federico Garcia Lorca in italiano - Madrigale - Una Campana - Consulto - Sera - Links 










Poesia in Italiano:





Ricardo M Marcenaro - Facebook

Blogs in operation of The Solitary Dog:

Solitary Dog Sculptor:
http://byricardomarcenaro.blogspot.com

Solitary Dog Sculptor I:
http://byricardomarcenaroi.blogspot.com

Para:
comunicarse conmigo,
enviar materiales para publicar,
propuestas comerciales:
marcenaroescultor@gmail.com

For:
contact me,
submit materials for publication,
commercial proposals:
marcenaroescultor@gmail.com


My blogs are an open house to all cultures, religions and countries. Be a follower if you like it, with this action you are building a new culture of tolerance, open mind and heart for peace, love and human respect.

Thanks :)

Mis blogs son una casa abierta a todas las culturas, religiones y países. Se un seguidor si quieres, con esta acción usted está construyendo una nueva cultura de la tolerancia, la mente y el corazón abiertos para la paz, el amor y el respeto humano.

Gracias :)











No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada