jueves, 9 de mayo de 2013

Poesia: Federico Garcia Lorca in italiano - Ci sono anime che hanno - Prologo - Ballata Interiore - La Lucertola Vecchia - Links





 CI SONO ANIME CHE HANNO...

Ci sono anime che hanno
stelle azzurre,
mattini secchi
tra le foglie del tempo
e angoli casti
che conservano un vecchio
rumore di nostalgia
e di sogni.

Altre anime hanno
dolenti spettri
di passioni. Frutta
con vermi. Echi
di una voce bruciata
che viene da lontano
come una corrente
d'ombre. Ricordi
vuoti di pianto
e briciole di baci.

La mia anima è matura
da molto tempo
e si sgretola
piena di mistero.
Pietre giovanili
rose dal sogno
cadono sull'acqua
dei miei pensieri.

Ogni pietra dice:
«Dio è molto lontano!»


8 febbraio 1920

 PROLOGO

Ecco il mio cuore,
Dio mio,
trapassalo coi tuo scettro, Signore.
È una cotogna
troppo autunnale
ed è marcio.
Strappa gli scheletri
dei lirici sparvieri
che tanto l'hanno ferito
e se hai un becco
togligli la sua scorza
di noia.

Ma se non lo vuoi fare,
non importa,
tienti il tuo cielo azzurro
che è tanto noioso,
il trescone degli astri.
E il tuo Infinito
perché chiederò in prestito
il cuore d'un amico.
Un cuore con ruscelli
e pini,
e un usignolo di ferro
che sopporti
il martello
dei secoli.

E poi Satana mi vuol molto bene,
è stato mio compagno
a un esame
di lussuria e il furbo
cercherà Margherita
me l'ha offerto -.
Margherita bruna,
su uno sfondo di vecchi olivi,
con due trecce di notte
d'estate,
perché io laceri
le sue cosce bianche.
E allora, Signore!
sarò ricco
come o piú di te
perché il vuoto
non può paragonarsi
al vino
con cui Satana saluta
i suoi buoni amici.
Liquore fatto di pianto.
Che importa!
È lo stesso
del tuo liquore composto
di trilli,
Dimmi, Signore,
Dio mio!
Ci sprofondi nell'ombra
dell'abisso?
Siamo uccelli ciechi
senza nidi?

La luce si spegne.
E l'olio divino?
Le onde agonizzano.
Ti piaceva
giuocare come se fossimo
soldatini?
Dimmi, Signore,
Dio mio!
Non giunge il nostro dolore
alle tue orecchie?
Le nostre bestemmie non hanno fatto
babeli senza mattoni
per ferirti, o ti piacciono
i gridi?
Sei sordo? Sei cieco?
O sei guercio
di spirito
e vedi l'anima umana
con toni invertiti?

O Signore sonnolento!
Guarda il mio cuore
freddo
come un cotogno
troppo autunnale
che è marcito!
Se verrà la tua luce
apri gli occhi vivi:
ma se continui
a dormire,
vieni, Satana errante,
peregrino sanguinante,
portami Margherita
bruna tra gli olivi
con le trecce di notte
d'estate,
io saprò accenderle
gli occhi pensierosi
con i baci macchiati
di gigli.
E udrò una sera cieca
il mio Enrique! Enrique!
lirico,
mentre tutti i miei sogni
si riempiono di rugiada.
Qui, Signore, ti lascio
il mio cuore antico,
vado a chiederne un altro
nuovo a un amico.
Cuore con ruscelli
e pini,
cuore senza serpi
e gigli.
Robusto, con la grazia
di un giovane contadino
che attraversa il fiume
con un salto.


Vega de Zujaira, 24 luglio 1920

 BALLATA INTERIORE

                            A Gabriel

Il cuore
che avevo a scuola
dov'era dipinto
l'alfabeto,
sta in te,
notte nera?

(Freddo, freddo,
come l'acqua
del fiume.)

Il primo bacio
che sapesse di bacio e fu
per le mie labbra bambine
come la pioggia fresca,
sta in te,
notte nera?

(Freddo, freddo,
come l'acqua
del fiume.)

Il mio primo verso.
La bambina con le trecce
che guardava di fronte,
sta in te,
notte nera?

(Freddo, freddo,
come l'acqua
del fiume.)

Ma il mio cuore
roso da serpenti,
quello ch'era appeso
all'albero della scienza,
sta in te,
notte nera?

(Caldo, caldo
come l'acqua
della fonte.)

Il mio amore errante,
castello cadente,
di ombre arrugginite,
sta in te,
notte nera?

(Caldo, caldo
come l'acqua
della fonte.)

O grande dolore!
Nella tua grotta
accetti solo l'ombra.
Non è vero,
notte nera?

(Caldo, caldo
come l'acqua
della fonte.)

O cuore smarrito!
Requiem aeternam.


Vega de Zujaira, 16 luglio 1920

 LA LUCERTOLA VECCHIA

Sul sentiero bruciato
ho visto il buon lucertolone
(goccia di coccodrillo)
meditare.
Con la sua verde sottana
di abate del diavolo,
il colletto inamidato
e il portamento corretto,
ha un'aria molto triste
da vecchio professore.
Quegli occhi rinsecchiti
di artista fallito,
come guardano la sera
morente!

È questa la sua passeggiata
crepuscolare, amico?
Usate il bastone, ormai siete
troppo vecchio, don Lucertolone,
e i bambini del paese
vi possono spaventare.
Che cosa cercate sul sentiero,
filosofo orbo,
se il fantasma indeciso
della notte d'agosto
ha rotto l'orizzonte?

Cercate l'azzurra elemosina
del cielo moribondo?

Un centesimo di stella?
O forse
studiate un libro
di Lamartine e vi piaccion
i trilli argentini
degli uccelli?

(Guardi il sole calante,
e i tuoi occhi brillano,
o drago delle rane!
con un fulgore umano
Le gondole senza remi
delle idee passano
l'acqua tenebrosa
delle tue iridi bruciate.)

Forse vieni a cercare
la bella lucertola,
verde come le messi
di maggio,
come le chiome
delle fonti addormentate,
che ti ha disprezzato
e ha lasciato il tuo campo?
O dolce idillio spezzato
sui freschi giunchi!
Ma vivere! che diavolo!
mi siete simpatico.
La frase: «Mi oppongo
al serpente» trionfa
nel vostro gran mento
di arcivescovo cristiano.

Già è svanito il sole
sulla cima del monte
e le greggi
ingombrano la strada.
È ora di andarsene,
lasciate l'angusto sentiero
e non seguitate
a meditare.
Avrete tutto il tempo
di guardare le stelle
quando tranquillamente i vermi
vi mangeranno.

Tornate a casa vostra
sotto il paese dei grilli!
Buonanotte,
caro don Lucertolone.

La campagna è deserta,
i monti sono spenti
ed è vuota la strada:
solo di quando in quando
un cuculo canta
nell'ombra dei pioppi.


Vega de Zujaira, 26 luglio 1920







Poesia: Federico Garcia Lorca in italiano - Ci sono anime che hanno - Prologo - Ballata Interiore - La Lucertola Vecchia - Links





Poesia in Italiano:
 



Ricardo Marcenaro
Sculptures – Esculturas
http://ricardomarcenaro.ning.com/

Ricardo M Marcenaro - Facebook

Blogs in operation of The Solitary Dog:

Solitary Dog Sculptor:
http://byricardomarcenaro.blogspot.com

Solitary Dog Sculptor I:
http://byricardomarcenaroi.blogspot.com

Para:
comunicarse conmigo,
enviar materiales para publicar,
propuestas comerciales:
marcenaroescultor@gmail.com

For:
contact me,
submit materials for publication,
commercial proposals:
marcenaroescultor@gmail.com

Diario La Nación
Argentina
Cuenta Comentarista en el Foro:
Capiscum

My blogs are an open house to all cultures, religions and countries. Be a follower if you like it, with this action you are building a new culture of tolerance, open mind and heart for peace, love and human respect.

Thanks :)

Mis blogs son una casa abierta a todas las culturas, religiones y países. Se un seguidor si quieres, con esta acción usted está construyendo una nueva cultura de la tolerancia, la mente y el corazón abiertos para la paz, el amor y el respeto humano.

Gracias :)


No hay comentarios:

Publicar un comentario en la entrada